Il calcio a 5 fa il suo ingresso nel torneo delle Regioni in occasione dell’edizione del 1984-1985, esattamente una stagione dopo il riconoscimento ufficiale del futsal in ambito federale. Le prime tre edizioni vengono vinte dal Lazio, al momento la regione con più trofei messi in bacheca: 7 successi con il maschile, 1 con il femminile ai quali si sono aggiunti, a partire dal 2013 le tre vittorie con gli allievi. Ma le altre categorie “a cinque” sono state introdotte in edizioni successive. Il calcio a 5 femminile fa il suo esordio nel 2007 (il primo trofeo se lo aggiudica la Puglia, che ha vinto anche l’ultima edizione). Giovanissimi e Allievi saranno invece al debutto ufficiale proprio nel 2016, dopo tre edizioni “dedicate” disputate a partire dal 2013 (le competizioni si sono svolte nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche). Dalla stagione 2015/2016 la Lega Nazionale Dilettanti ha deciso di dividere in due il Torneo delle Regioni, con l’obiettivo di dare pari dignità a tutte le sue categorie ma anche per ridurre lo sforzo organizzativo. Con l’edizione 2016 in Valle d’Aosta il futsal avrà un palcoscenico tutto suo con tutte e quattro le categorie in gara: juniores, femminile, allievi e giovanissimi.

EDIZIONE 2016 - Il Veneto sale sugli scudi, portando a casa due trofei, uno con gli allievi (battuto il Lazio 3-2) e con la juniores (in finale ha sconfitto 5-1 la Puglia). Il Lazio si aggiudica invece la categoria giovanissimi battendo in finale per 2-0 i pari età Piemonte Valle d'Aosta. I padroni di casa perdono anche la finale del femminile, che vede l'Abruzzo prevalere per 7-5. Le quattro finali si sono disputate in due palazzetti: Aosta ha fatto da teatro a juniores e femminile, Courmayeur ha ospitato quelle di giovanissimi e allievi.